09 dic 2010

Un viaggio da Duri e Puri - Giorni Tre e Quattro


03/08/2009
GIORNO TRE

GIRONA - BARCELLONA - SITGES


Oggi la moto è caduta. Da sola, sul cavalletto laterale. Parcheggiata. Eccheccazzo!

Eravamo a Sitges, per una brevissima sosta: dovevamo chiedere all'ufficio turistico dove fosse il camping più vicino. Parcheggio, entro, chiedo, torno e spiego al Cunctator. A un certo punto SBRAAAAANG, ed io penso: "Cazzo, un incidente!"
Mi giro e vedo la Zia Suzi a terra. Cazzo, da sola?
Fortunatamente le borse laterali morbide hanno attutito il colpo, e praticamente la moto è rimasta indenne (a parte qualche graffio e un buco sul vetro della freccia anteriore). Nella sfiga, è andata bene. Ancora.

Oggi siamo stati a Barcellona. Arrivati alle 9 di mattina, siamo andati via alle 5 del pomeriggio. Città bellissima. Abbiamo parcheggiato in centro (e lì ci siamo cambiati) e l'abbiamo girata a piedi in lungo e in largo. Nel pomeriggio siamo anche riusciti a beccarci con la Bella del Paese e la sua Scudiera, che rimarranno lì fino al 6 di agosto.
A Barcellona c'è tutto: storia, modernità, mare, colline... e quel pazzo visionario di Gaudì.


Domani sai fa rotta verso Tarragona, per il quarto giorno di viaggio; dio, sembra passata un'eternità da quando siamo partiti... Sono successe un sacco di cose, e se non fosse per il taccuino su cui scrivo giornalmente avrei già perso la cognizione del tempo. Il cellulare infatti lo tengo sempre spento, usandolo solo per gli sporadici SMS che mando ai miei cari per rassicurarli sulla mia sopravvivenza. 

E ora doccia e poi giro a Sitges, e a culo tutto il resto!


04/08/2009
GIORNO QUATTRO

SITGES - TARRAGONA - CAMBRILS


Oggi Tarragona. Io la conoscevo solo per un progetto che avevo seguito a lavoro, quindi sapevo che era uno dei porti industriali più importanti d'Europa per quanto riguarda il traffico di frutta e prodotti da frigo.

Ok, è vero. Ma non solo.

Le rovine romane, cazzo. Tarragona è una città romana prima di essere qualunque altra cosa. Non ci sono neanche contaminazioni arabe come invece capita spesso qui in Spagna. E' un castrum, e basta.
Fa strano essere a migliaia di Km da Roma e vedere la lupa. Cioè, in moto ce n'è voluta per arrivare fin qui, figurati coi carri (o a piedi!).


La realtà è che gli antichi Romani sono stati i più cazzuti della Storia, e quei fascistoni del cazzo non hanno fatto altro che appropriarsi indebitamente di quella civiltà imitandola pedissequamente, con risvolti spesso tragicomici: l'EUR fa schifo; la stazione centrale di Milano fa schifo. Eccheccazzo!

Comunque (cambio discorso perchè mi sto incazzando), Tarragnona ha anche un bel mare. Finalmente i turisti italiani stanno scomparendo, Barcellona invece ne era piena. Penso li ritroveremo ancora in Costa del Sol. La Costa Daurada invece ne è ancora immune.


Ora siamo accampati a Cambrils, una località di mare come ce ne sono tante (bel mare, spiagge attrezzate, tanta gente). Per noi è una sosta logistica: montare campo, cenare, dormire.
Domani Valencia! E ora ascolto un altro po' di Doors e poi a nanna.

Carry me caravan, take me away.
Take me to Portugal, take me to Spain:
Andalucia with fields full of grain,
I have to see you again and again.


Take me, spanish caravan...
Yes I know you can...


VAI ALLA TAPPA SUCCESSIVA

1 commenti:

Buongiorno Lillo,
Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

Silvia

silvia [at] paperblog.com
Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
http://it.paperblog.com